Come il riscaldamento globale sta mettendo a rischio i vini italiani

Come il riscaldamento globale sta mettendo a rischio i vini italiani

L’attuale situazione del riscaldamento globale è a un passo dal dramma, stando a quanto ha affermato Mirco Gianaroli, che si occupa di produzione del Lambrusco nel modenese. E, come lui, tanti altri viticoltori sono preoccupati dal riscaldamento globale che stanno sempre più mettendo a rischio i vini italiani. Cosa sta accadendo? Che cosa sta preoccupando i viticoltori italiani e anche spagnoli? Alcune considerazioni.

Cambiamenti climatici e vino: cosa sta succedendo

La produzione mondiale del vino si sta piegando al cambiamento climatico. La perdita dei vigneti sulla Terra è un problema che riguarda tutti noi: non possiamo ignorarlo. Il cambiamento climatico non sta impattando solo sulla qualità della vita, ma anche sul vino. I ricercatori dell’Istituto Nazionale Francese dell’Agricoltura (INRAE) sono stati abbastanza precisi nei loro modelli di previsione.

Ne hanno strutturati ben due: un primo caso in cui le temperature aumentano di 2°C e un altro in cui sfioreranno un innalzamento di 4°C. In ambedue i casi i destini dei vigneti in Italia, in Spagna e nel resto del mondo saranno abbastanza messi in difficoltà. A risentirne anche la Francia e la Germania, mentre invece Nuova Zelanda, Stati Uniti e Inghilterra potrebbero vedere la nascita di nuovi vigneti. Il motivo è che Spagna e Italia sono già due territori enormemente soggetti al caldo.

Vino e clima, gli esperti si dicono preoccupati

Gli esperti di riscaldamentoglobale.it si dicono preoccupati dall’innalzamento delle temperature, non solo per quanto riguarda la Terra, il futuro della natura – fauna e flora – oltre che degli esseri umani. Anche la produzione di vino sta subendo il riscaldamento globale. Se le temperature dovessero aumentare ancora, il 56% dei vigneti sparirebbe. Se le temperature dovessero invece superare i 4°C – come previsto dai modelli di surriscaldamento globale – potrebbero sparire l’85% dei vigneti globali presenti sulla Terra. Se si va a considerare unicamente il territorio italiano, la percentuale è impietosa: si parla del 90% dei nostri vigneti, della nostra storia.

Anche i vini spagnoli ne risentirebbero

Secondo il modello delle previsioni future, anche la Spagna, così come l’Italia, potrebbe risentire di un calo drastico della produzione di vino. Gli scenari peggiori, in effetti, riguardano proprio il nostro Bel Paese e la Spagna stessa. Che cosa si può fare? Oltre a contrastare il surriscaldamento globale, è fondamentale impostare delle nuove tecniche di adattamento, in modo tale da non perdere i nostri vigneti.

Il riscaldamento globale: rischi per i vini italiani

È imperativo un adattamento della viticoltura ai cambiamenti climatici. Si dice che ci sia ben poco da fare, che il meccanismo sia già in atto da ormai un bel pezzo. Sono decenni che gli scienziati e i ricercatori mettono in guardia la popolazione mondiale sul riscaldamento globale.

Le varietà di uva dovranno adattarsi a nuove tecniche di coltivazione, ma il riscaldamento potrebbe risultare comunque un fattore decisivo per la perdita di vigneti in Italia.

La rivoluzione economica della produzione dei vini è già in atto. Inaki Garcia de Cortazar Atauri, ricercatore dell’INRAE, ha affermato che sono anni che si cercano di mettere in atto delle nuove strategie, soprattutto per dare la possibilità ai viticoltori di interare nuovi vitigni nelle denominazioni originali.

Non si può più negare il riscaldamento globale e i suoi effetti sulla nostra vita, sui prodotti che siamo abituati a conoscere. Già il 2020 è stato l’anno più caldo mai registrato. La tendenza del surriscaldamento globale non sparirà in un giorno.

Si pensi alla Francia, oltre che alla Nuova Zelanda: la produzione di Sauvignon Bianc ha subito un’enorme battuta di arresto nel corso del 2021. E potrebbe toccare anche ai nostri vini italiani, che rappresentano un po’ l’identità delle regioni: di chi siamo stati.

Articoli correlati

La Storia del Vino a Malta

La Storia del Vino a Malta

Casu Marzu, elisir di giovinezza

Casu Marzu, elisir di giovinezza

Formaggi piccanti, a quale vino abbinarli?

Formaggi piccanti, a quale vino abbinarli?

Come scegliere il vino da abbinare alla pizza

Come scegliere il vino da abbinare alla pizza

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *